logo
 CHI SIAMO |  CANALI |  IN ONDA |  NEWSLETTER |  SCRIVICI
  
NO ALLA MAFIA
La web radio della Cgil
La tv del centenario della Cgil
Inca Lombardia
Caaf Cgil Lombardia
Associazione Archivio del Lavoro
Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico
Multimedia Lavoro
Festilav2011
La tv della Cgil
 
La Carovana Antimafie fa tappa a Mantova. Numerose le iniziative di promozione della legalità.
Lunedì 13 maggio 2013 la Carovana Antimafie ha toccato Mantova con una serie di momenti volti a rilanciare una discussione pubblica sul tema della legalità, argomento centrale anche dello spettacolo "Donne Ribelli" il 9 maggio all'Arci Tom e degli eventi di venerdì 10 e sabato 11 a Castiglione delle Stiviere. COS'È LA CAROVANA La Carovana antimafie nasce nel 1994 da un'idea dell'Arci Sicilia con lo scopo di portare solidarietà a coloro che in prima fila operavano per portare legalità democratica e giustizia e opportunità di crescita sociale nel proprio territorio, di sensibilizzare le persone per tenere alta l'attenzione sul fenomeno mafioso, di promuovere impegno sociale e progetti concreti. La Carovana, dal 1996 co-promossa insieme all'Arci da Libera e Avviso Pubblico e divenuta nazionale e internazionale, è ancora oggi un viaggio per sperimentare nuove forme di partecipazione, per favorire dinamiche di coesione sociale e di produzione di beni relazionali. Oggi si avvale del sostegno di Cgil, Cisl, Uil e Ligue de l'Enseignament che partecipano alla promozione dell'evento. Le sette organizzazioni promotrici hanno infatti recentemente sottoscritto un protocollo di collaborazione per rafforzare l'impegno comune sulla base di un percorso progettuale a lungo termine. GLI OBIETTIVI DELLA CAROVANA 2013 Obiettivo primario della carovana sarà la promozione di un approccio propositivo che faccia emergere le buone pratiche, così da stimolare un cambiamento dal basso attraverso esperienze concrete e riproducibili. Il 2013 è un anno dove i temi economici legati alla crisi continuano ad essere al centro della vita quotidiana di gran parte della popolazione. Serve proporre al Paese una discussione urgente e efficace sul tema della illegalità economica come uno dei principali fattori che comprime la qualità della nostra economia e ne compromette future possibilità di sviluppo. Illegalità economica significa: negazione del rispetto dei diritti dei lavoratori, caporalato, infiltrazione mafiosa nei cicli produttivi e nella pubblica amministrazione, evasione fiscale, appalti, riciclaggio, contraffazione, racket e usura, e tanto altro ancora. (ArcoElePietre)

Autore: Link Esterni
Data: 15/05/2013
Visualizzazioni: 1449

Share
TuttiI più vistiI più recenti
Copyright 2010 © CGIL Lombardia. Tutti i diritti sono riservati |  C.F. 94554190150  |  Area Riservata rss feed
Powered by Sintel s.r.l.