logo
 CHI SIAMO |  CANALI |  IN ONDA |  NEWSLETTER |  SCRIVICI
  
FIOM
La web radio della Cgil
La tv del centenario della Cgil
Inca Lombardia
Caaf Cgil Lombardia
Associazione Archivio del Lavoro
Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico
Multimedia Lavoro
Festilav2011
La tv della Cgil
 
Alfa di Arese, la storia infinita. "O a Torino, o licenziati"
http://www.ilfattoquotidiano.it - Dopo anni di cassa integrazione, promesse, e progetti industriali naufragati, i 160 dipendenti dell'Alfa Romeo di Arese (Milano) dovranno trasferirsi a Mirafiori, lo stabilimento Fiat di Torino. O così o il licenziamento, nessuna alternativa. Per dire no ad una soluzione che li costringerebbe a percorrere 350 chilometri al giorno, e per chiedere di essere ricollocati nell'area milanese, oggi un centinaio tra lavoratori e delegati FIOM ha presidiato il palazzo di Regione Lombardia. "Chi ha famiglia non può andare tutti i giorni a Torino -- si arrabbia Patrizia, in azienda da 21 anni e madre di due figli -- inoltre, con milleduecento euro al mese sarebbe un salasso". L'area che ospita lo stabilimento doveva trasformarsi in un polo d'eccellenza dove costruire vetture ecologiche, prototipi di auto elettriche. "Poi non se n'è fatto più nulla -- spiegano alcuni -- ed è solo una delle tante promesse fatte da Fiat e da Regione Lombardia". Durante la mattinata, una delegazione di rappresentanti sindacali è stata accolta dall'ufficio di presidenza della Regione, con la promessa di riportare la Fiat al tavolo delle trattative. "Abbiamo chiesto che la Lombardia utilizzi le risorse che dice di avere per prolungare la cassa integrazione di altri nove mesi -- racconta Maria Sciancati, segretario generale della FIOM milanese -- e che nel frattempo si attivi un piano concreto di ricollocazione dei lavoratori nell'area di Milano". Servizio di Franz Baraggino

Autore: Link Esterni
Data: 05/04/2011
Visualizzazioni: 2264

Share
TuttiI più vistiI più recenti
Copyright 2010 © CGIL Lombardia. Tutti i diritti sono riservati |  C.F. 94554190150  |  Area Riservata rss feed
Powered by Sintel s.r.l.